Home Muoversi in Irlanda Dublin Bus Trasporti Dublino e dintorni Traghetti Irlanda Traghetti Cork-Swansea Traghetti Isole Aran Traghetti Doolin Itinerari Ferroviari Irlanda Safari in bicicletta Escursioni e Sentieri Aeroporti in Irlanda Webcam Irlanda
Il Centenario
Girovagando
Irlanda Meridionale Irlanda
Centro - Settentrionale
Irlanda - Isole Aran Irlanda
La penisola di Dingle



Itinerari Dublino-Wexford-Cork Dublino-Cashel-Cork Cork-Bantry-Limerick Dublino-Limerick Limerick-Galway Dublino-Galway Galway-Sligo Sligo-Dublino Sligo-Belfast Sligo-Donegal-Londonderry Donegal-Dublino Sligo-Enniskillen-Londonderry Londonderry-Larne-Belfast Belfast-Dublino Video Itinerari Altri Itinerari
Destinazione Irlanda Dublino Dublino Città della Letteratura Hotel Low Cost a Dublino Eventi a Dublino
Irlanda Costa Est e Midlands Irlanda Costa Sud Regione dello Shannon Irlanda Costa Ovest Nord ovest Irlanda del Nord Irlanda "fuoriporta"

Alloggio, Lavoro e Studio a:


Le isole
Il Territorio Il Rilievo e la Morfologia I Caratteri dell'idrografia Le Condizioni climatiche Vegetazione, fauna e aree protette L'Ordinamento dello Stato Cenni storici La Letteratura e la vita culturale L'Arte e L'Architettura

Attualmente, in Irlanda, le zone boschive ricoprono appena il 5% della superficie territoriale e sono spesso confinate sui rilievi oltre i 300 metri d'altezza. Di conseguenza, l'aspetto prevalente del paesaggio vegetale è quello di ampie e verdi praterie che si alternano a residui boschetti di querce, contribuendo al femiliare appellativo di "verde Irlanda". L'estremità sud-occidentale dell'isola (Cork, Kerry), influenzata dalle tiepide correnti atlantiche, si distingue inoltre per la presenza di una flora dalle affinità mediterranee (di notevole interesse le aree botaniche di Killarney e Glengarriff con numerose briofite e licheni), dove domina il corbezzolo ma dove non mancano, nelle zone più riparate dai venti oceanici, palme e cactacee, rododentri e tamarindi.

Specie artico-alpine sopravvivono invece, come residuo dell'ultima glaciazione, sui calcari del Burren, nella contea di Clare è la vegetazione prativa che caratterizza il paesaggio irlandese occupano una particolare posizione le brughiere a Calluna che si sono sostituite ad antiche superfici forestali, specialmente sui rilievi orientali dove le precipitazioni sono meno intense (monti Mourne e Wicklow). Come effetto dell'umidità del clima, notevole è stata la formazione di terreni relativamente acidi, derivati anche dal substrato costituito in prevalenza di rocce magmatiche ricche di silice. Di conseguenza i boschi irlandesi, oltre alla presenza di querceti son caratterizzati da un notevole sviluppo delle briofite (muschi, sfagni ad altre specie di ambiente umido).

L'abbondanza di acque lacustri e palustri, unitamente alle condizioni topografiche e climatiche, ha pertanto favorito lo sviluppo di estese torbiere bogs, specialmente sui suoli acidi delle regioni centrali e occidentali, con forme e aspetti a volte assai diversi: sul fondo di una valle (valley bogs), su altopiani e deboli pendii (blanket bogs) oppure disseminate nelle pianure centrali dove formano, in prossimità di aree palustri, caratteristici gonfiamenti del terreno (raised bogs).

Nell'Irlanda del Nord, sulle rive del Lough Neagh, sono presenti anche torbiere sviluppate su suoli alcalini (fens), alimentate dall'accumulo di canne e giunchi palustri. Come nella vicina Gran Bretagna, anche in Irlanda la grande fauna selvatica è praticamente scomparsa. Tra i mammiferi sopravvivono ancora dei cervidi, martore, tassi, lontre, ermellini, lepri, ecc. Unico rettile dell'isola è la lucertola. Abbastanza vario è invece il patrimonio ittico delle acque interne (salmoni, trote, lucci, anguille, ecc) e piuttosto ricca l'avifauna la quale, peraltro, dispone di una cinquantina di rifugi ornitologici, veri e propri santuari degli uccelli, il più importante dei quali &grave quello di Wexford Harbour, all'estremità sud-orientale dell'isola. Sulle coste vivono ancora le foche.

Gli unici parchi nazionali attualmente esistenti in Irlanda sono quelli di Connemara nella contea di Galway, di Glenveagh nel Donegal occidentale, quello di Killarney che si sviluppa attorno al Lough Leane, sui rilievi sud-occidentali, e comprende boschi di querce e tassi, brughier e praterie e il Parco Nazionale del Burren, regione sulla costa occidentale a sud della baia di Galway, ricca di fenomeni carsici e di notevole interesse botanico. Nell'Irlanda del Nord si annoverano infine una decina di parchi forstali (forest parks) nazionali.

fonte Touring Club Italiano - Guide d'Europa
  
  
cerca in dormirlanda o nel web
Ricerca personalizzata
Tour di 10 giorni Organizzare il Viaggio News Irlanda - Eventi Culturali e Sportivi Archivio Eventi Informazioni utili Come raggiungere l'Irlanda Guidare in Irlanda Noleggiare l'auto Cucina irlandese Tipologia di Alloggio Racconti di viaggio Heritage Towns - Città Patrimonio Storico Castelli in Irlanda Castelli in Irlanda del nord Le Contee


Da non perdere in Irlanda
PER SAPERNE DI PIU' CLICCA SULLE LOCALITA'