Home Muoversi in Irlanda Dublin Bus Trasporti Dublino e dintorni Traghetti Irlanda Traghetti Cork-Swansea Traghetti Isole Aran Traghetti Doolin Itinerari Ferroviari Irlanda Safari in bicicletta Escursioni e Sentieri Aeroporti in Irlanda Webcam Irlanda
Il Centenario
Girovagando
Irlanda Meridionale Irlanda
Centro - Settentrionale
Irlanda - Isole Aran Irlanda
La penisola di Dingle



Itinerari Dublino-Wexford-Cork Dublino-Cashel-Cork Cork-Bantry-Limerick Dublino-Limerick Limerick-Galway Dublino-Galway Galway-Sligo Sligo-Dublino Sligo-Belfast Sligo-Donegal-Londonderry Donegal-Dublino Sligo-Enniskillen-Londonderry Londonderry-Larne-Belfast Belfast-Dublino Video Itinerari Altri Itinerari
Destinazione Irlanda Dublino Dublino Città della Letteratura Hotel Low Cost a Dublino Eventi a Dublino
Irlanda Costa Est e Midlands Irlanda Costa Sud Regione dello Shannon Irlanda Costa Ovest Nord ovest Irlanda del Nord Irlanda "fuoriporta"

Alloggio, Lavoro e Studio a:


Le isole
Il Territorio Il Rilievo e la Morfologia I Caratteri dell'idrografia Le Condizioni climatiche Vegetazione, fauna e aree protette L'Ordinamento dello Stato Cenni storici La Letteratura e la vita culturale L'Arte e L'Architettura



Tour dell'Irlanda Meridionale

Punto di partenza: Dublino
Punto di arrivo: Limerick
Lunghezza: 810 Km circa
Durata: 7 gg.
Mezzo di trasporto: automobile
Difficoltà: guida a sinistra

Primo Giorno
Dublino - Glendalough - Kilkenny (178 Km)

Uscendo dal centro di Dublino si prende la statale N81 in direzione sud, quindi, dopo circa 1 Km, si svolta a destra sulla N11, continuando fino a Kilmacanoge (Km 22,5), dove si svolta a destra per immettersi sulla R755; si procede fino a Laragh (Km 46,8), dove si imbocca la R756: proseguendo dritti per circa 3 Km si giunge a Glendalough, meraviglioso complesso monastico del sesto secolo d.C. situato nella "valle dei due laghi", che rappresenta sicuramente uno dei luoghi più magici di tutta l'Irlanda (la visita richiede almeno un'ora).

Terminata la visita si riparte per Kilkenny, che dista all'incirca 127 Km: la strada migliore, percorribile in due ore e mezza, prosegue da Glendalough verso sud in direzione Arklow, e da lì (Km 32), verso Ferns, lungo la N11; si prosegue quindi per Muine Bheag (Km 103) e Whitehall or Paulstown, dove si imbocca la N10 fino allo svincolo per Kilkenny sulla N77.
Kilkenny è una delle più belle città dell'isola: fondata nel VI secolo, mantiene ancora la struttura medievale acquisita sei secoli successivi. Assolutamente da vedere il castello, che mantiene ancora l'originaria struttura in pietra del 1391e, nei dintorni della città, a 23 Km in direzione Waterford, la bellissima abbazia cistercense di Jerpoint del 1180.

Secondo Giorno
Kilkenny - Cashel - Cork (157 Km)

Si parte da Kilkenny lungo la T19, prendendo al Km 27 la N8 e svoltando quindi a sinistra: dopo 33 Km si arriva a Cashel, cittadina famosa per l'imponente Rocca, che secondo la leggenda sarebbe un enorme pietra caduta di bocca al diavolo alla vista di San Patrizio. Da non perdere la Cormac' Chapel in stile romanico e la splendida croce scolpita detta di San Patrizio.

Si riparte in direzione sud sulla N8, arrivando dopo 17,5 Km a Cahir, località conosciuta per l'affascinante castello posto su isolotto di roccia sul fiume Suir, utilizzato da registi come Kubrick (Barry Lindon), Boorman (Excalibur) e Gibson (Braveheart) per la ripresa di alcune scene dei film.
Terminata la visita, si continua sulla N8 fino al Km 95,6, dove si prende la N22 che, girando a sinistra, ci porta dopo 1 Km a Cork, vivace città a circa 15 Km dal mare: anche se qualche irlandese la paragona a Venezia, in realtà unicamente per i canali che la attraversano, non si può assolutamente dire che sia una bella città; ma di sicuro è viva, e una serata passata lungo le strade e i numerosissimi pub è ben spesa!

Terzo Giorno
Cork - Kinsale - Bantry (104 Km)

Uscendo da Cork prendiamo la N22, girando a destra lungo la N27 dopo circa 1 Km. Al Km 3,7 raggiungiamo la R600, che ci porta dopo una ventina di Km a Kinsale: è al largo delle coste di questa cittadina che il 7 maggio 1915 venne affondato il Lusitania, il cui relitto giace ancora davanti al faro a circa 80 m di profondità.

Seguiamo ancora la R600, raggiungendo dopo 15 Km le magnifiche rovine del monastero francescano di Timoleague, e dopo 4 Km ci immettiamo nella N71 per raggiungere il tipico borgo di Clonakilty, e i coloratissimi villaggi di Glandole e Union Hall.
Al termine della N71 si giunge a Skibbereen: girando a sinistra sulla R595 dopo 12 Km si arriva a Baltimore, un altro tipico villaggio di pescatori; dopo una veloce visita si ritorna a Skibbereen lungo la medesima magnifica strada, si prende la R599 e, dopo 20 Km, si gira a sinistra sulla R586, che dopo 7 Km ci porta al termine della tappa odierna, la cittadina di Bantry.

Quarto Giorno
Bantry - Kenmare - Waterville (90 Km)

Ripartiamo da Bantry lungo la N71, per giungere dopo 11 Km a Glengarriff, dove possiamo notare gli incredibili effetti della Corrente del Golfo: un susseguirsi di boschi e giardini tipici di una regione a clima quasi tropicale (non mancano infatti le palme!).
Proseguiamo lungo la panoramica N71 per arrivare, dopo 20 Km, ad un altro simpatico villaggio, Kenmare, che rappresenta il punto di partenza del famoso Ring of Kerry, che perimetra la penisola di Iveragh lungo la N70.

Dopo 30 Km giungiamo a Castlecove da cui, con una breve deviazione sulla destra di circa 5 Km, possiamo visitare le rovine di Staigue Fort, quello che rimane di un imponente forte in pietra dell'Età del Ferro.
Ritornati sulla N70, proseguiamo verso la stazione balneare di Waterville, posta a 30 Km da Castlecove.

Quinto Giorno
Waterville - Skellin Ireland - Killorglin (55 Km) A 20 Km da Waterville si trova Portmagee, che si deve raggiungere entro le 11 del mattino, ora dell'ultimo imbarco per le isole Skellig che si effettua solamente in estate e con il bel tempo.
La gita dura fino alle 16 ed è abbastanza cara, ma ne vale senza dubbio la pena!

In particolare è sensazionale la Michael Skellig, isolotto scosceso di 200 m in cui si possono osservare i resti del monastero omonimo abitato fino a qualche secolo fa, raggiunto da un numero impressionante di sentieri scavati dai monaci sulla roccia.
Ritornati a Portmagee, si riparte lungo la N70 in direzione di Killorglin, che raggiungiamo dopo 50 Km; se si passa in questa cittadella tra il 10 e il 12 agosto, si può assistere alla celebre Puck Fair, fiera del bestiame in cui un caprone viene incoronato re della festa, e trattato come tale!

Sesto Giorno
Killorglin - Dingle (90 Km)

Da Killorglin proseguiamo lungo la N70 fino al Km 8,9, quindi giriamo a sinistra prendendo la R561 per entrare nella penisola di Dingle. Al Km 35 ci dirigiamo sulla N86 per arrivare all'incantevole cittadina che dà il nome alla penisola e che, nei periodi di assenza dei turisti, appare quasi fuori dal tempo; ed è probabilmente l'unico posto in Irlanda in cui tutti gli abitanti parlano ancora il gaelico.

Dingle è un ottimo punto di partenza e di ritorno per tutte le escursioni che si possono fare lungo la costa: proseguendo lungo la R559 non possiamo perdere una visita alle scogliere di Slea Head, con una magnifica vista sulle Basket Islands, o dimenticare di fare una passeggiata verso il forte di Dunbeg o verso il forte Dun an Oir, in direzione Smerwick Harbour. A 10 Km da Dingle si trova anche il Gallarus Oratory, piccola cappella costruita con pietre a secco a forma di nave rovesciata, che risale al IX secolo d.C, un vero gioiello per chi ama quel genere di architettura.

Settimo Giorno
Dingle - Limerick (150 Km)

Si prosegue per Tralee centro principale della contea di Kerry. Si segue ora la strada N69, che corre nell'entroterra tra la piana e le pendici delle Stack Mountains 354 m. Si raggiunge Listowel dove accanto a The Square - la piazza principale, dove la chiesa sconsacrata di St.John ospita l'ufficio turistico - resti di un castello medievale. A sinistra, la strada R553 può condurre a (14 km) Ballybunnion.

Ballybunnion, piccolo e frequentato centro di villeggiatura marina, si trova in buon scenario tra coste rocciose e lunghe spiagge (4 km); sul promontorio che le divide, rovine di un castello medievale. Tarbert, presso una grossa centrale termoelettrica. Quella che si presenta come un'insenatura è invece il vasto estuario dello Shannon (River Shannon, il maggiore fiume irlandese), perfetta opportunità d'acque profonde e protette per itrasporti marittimi atlantici. Quasi di fronte a Tarbert, all'opposto litorale, è il terminale marittimo di Moneypoint, tra i più moderni d'Europa per l'imbarco di carbone.
Si entra nella contea di Limerick.

Si giunge a Askeaton che il nuovo percorso della N69 lascia sulla destra. Al centro dell'abitato, un isolotto sul corso del Deel mantiene le interessanti quanto scenografiche rovine del Desmond Castle, fondato nel 1199, quattro secoli più tardi residenza dell'ultimo grande conte di Desmond, Gerald Fitzgerald; davvero notevoli sono i resti dell'edificio residenziale, mentre il resto del complesso è malridotto.
Seguendo il fiume fino ai pressi della N69, si raggiunge ciò che rimane di un ampio Franciscan Friary, monastero francescano fondato nel 1389, con chiostro quattrocentesco; vi fu sepolto James Fitzgerald quattordicesimo conte di Desmond. A destra, più bivi in direzione della non lontana Adare.
Arriviamo a Limerick importante centro portuale e industriale all'estuario dello Shannon.

  
  
cerca in dormirlanda o nel web
Ricerca personalizzata
Tour di 10 giorni Organizzare il Viaggio News Irlanda - Eventi Culturali e Sportivi Archivio Eventi Informazioni utili Come raggiungere l'Irlanda Guidare in Irlanda Noleggiare l'auto Cucina irlandese Tipologia di Alloggio Racconti di viaggio Heritage Towns - Città Patrimonio Storico Castelli in Irlanda Castelli in Irlanda del nord Le Contee



Da non perdere in Irlanda
PER SAPERNE DI PIU' CLICCA SULLE LOCALITA'