Home Muoversi in Irlanda Dublin Bus Trasporti Dublino e dintorni Traghetti Irlanda Traghetti Cork-Swansea Traghetti Isole Aran Traghetti Doolin Itinerari Ferroviari Irlanda Safari in bicicletta Escursioni e Sentieri Aeroporti in Irlanda Webcam Irlanda
Il Centenario
Girovagando
Irlanda Meridionale Irlanda
Centro - Settentrionale
Irlanda - Isole Aran Irlanda
La penisola di Dingle



Itinerari Dublino-Wexford-Cork Dublino-Cashel-Cork Cork-Bantry-Limerick Dublino-Limerick Limerick-Galway Dublino-Galway Galway-Sligo Sligo-Dublino Sligo-Belfast Sligo-Donegal-Londonderry Donegal-Dublino Sligo-Enniskillen-Londonderry Londonderry-Larne-Belfast Belfast-Dublino Video Itinerari Altri Itinerari
Destinazione Irlanda Dublino Dublino Città della Letteratura Hotel Low Cost a Dublino Eventi a Dublino
Irlanda Costa Est e Midlands Irlanda Costa Sud Regione dello Shannon Irlanda Costa Ovest Nord ovest Irlanda del Nord Irlanda "fuoriporta"

Alloggio, Lavoro e Studio a:


Le isole
Il Territorio Il Rilievo e la Morfologia I Caratteri dell'idrografia Le Condizioni climatiche Vegetazione, fauna e aree protette L'Ordinamento dello Stato Cenni storici La Letteratura e la vita culturale L'Arte e L'Architettura

Vi consigliamo anche la sezione "Altri Itinerari"
Altri Itinerari


  • CORK-BANTRY-LIMERICK Km 409
  • Tra i migliori nell'isola, l'itinerario copre il perimetro del sud-ovest irlandese attraverso le contee di Cork, Kerry e Limerick, lungo coste oceaniche che si fanno alte, scoscese, spettacolari; le isole poco a largo, raggiungibili su barche o piccoli traghetti, talvolta non superano le dimensioni di uno spuntone di roccia. Il caratteristico verde intenso domina i litorali quanto l'interno: le piane sono coltivate, ma più spesso si pesca, si fa vela, si combatte con quelle tempeste dell'Atlantico che a fine '500 portarono al naufragio e annientamento della "Invencible Armada" e alla nascita dell'impero marinaro britannico; anche con il maltempo, comunque, le temperature non calano mai troppo, a causa della Corrente del Golfo in arrivo dai Caraibi. il percorso consigliato (più lungo di quanto facciano pensare le distanze chilometriche, e da compiere senza fretta, lasciandosi il tempo di allungare per strade costiere quando ne prenda la voglia) include le punte meridionali d'Irlanda (Cape Clear, Mizen Head), la bellissima baia di Bantry, e quasi per intero il celebre Ring of Kerry, cioè l'anello disegnato dalle strade attorno alla penisola di Iveragh. Al termine dell'itinerario il paesaggio si fa di nuovo piano attorno alla foce dello Shannon: con il porto di Limerick al termine, l'estuario del grande fiume è una storica porta di comunicazione tra il vecchio e il nuovo continente.

  • CORK
  • Si esce a ovest per Western Road, piegando a sinistra in Wilton Road per andare a imboccare la strada N71. La strada viaggia nell'entroterra su una fascia collinare, a tratti lungo il nuovo tracciato più agevole.
  • Inishannon, nel corso da cui il corso del Bandon si fa navigabile. Da Inishannon, la strada R605 consente di raggiungere sulla costa Kinsale. Da questa con percorso panoramico, ci si può reimmettere nell'itinerario principale poco prima di Clonakilty; così facendo, si allunga il percorso di 21 km. Dopo Kinsale, un'ulteriore deviazione (R604) può avvicinare l'Old Head of Kinsale, il promontorio al largo del quale il 7 maggio 1925 un sottomarino tedesco silurò e affondò il transatlantico della Cunard Line "Lusitania". Tra Kinsale e Clonakilty la strada R600 tocca poi Timoleague, con le rovine di un Franciscan Friary (convento francescano) di origini trecentesche; della chiesa sono particolarmente notevoli la torre, che risale agli ampiamenti del primo '500, e le finestra a ogiva; restano pure tre lati del chiostro.
  • Bandon fondata nel 1608 dal conte di Cork, fino al 1688 potentemente fortificata. La Kilbrogan Church, alla riva sinistra del fiume da cui la cittadina prende nome, fu tra le prime chiese protestanti costruite in Irlanda (1610).
  • Clonakilty di origini analoghe a quelle di Bandon. Oggi la località ha buona fama per la sua musica tradizionale (festivel tra giugno e luglio) e come sede della compagnia di teatro di strada Craic Na Coillte. Nelle vicinanze, in direzione di Timoleague, sono gli scavi archeologici di un Ring Fort d'epoca paleocristiana.
  • Si prosegue verso la costa, che la strada avvicina però solo brevemente circa 10 km più avanti, quando l'orizzonte si allarga sulla baia di Ross Carbery. In quest'ultimo abitato, l'ottocentesca cattedrale comprende una torre del 1612 e - riadattata nel nuovo edificio - una finestra duecentesca.

  • Km 83 - Skibbereen
  • Attraverso il cui abitato la strada serpeggia. si fa qui comunemente base per recarsi a Baltimore, dove partono traghetti per Clear Island, piccola isola di grande pregio paesaggistico e naturalistico, sulla Cape Clear marca la punta meridionale d'Irlanda.
  • In uscita da Skibbereen, a destra, rovine di un'abbazia cistercense. Più avanti appare improvviso lo scenario marino e insulare della Roaringwater Bay.
  • La strada muta direzione di 90°, tagliando sulla destra per scartare il ponte che condurrebbe nell'accogliente Ballydehob; il suo abitato, già centro minerario (rame), negli anni '60 residenza favorita di hippies, si affaccia sull'insenatura più profonda della Roaringwater Bay. Si procede invece per il vivace terreno a boschi dell'entroterra.

  • Km 116 - Bantry
  • Ben protetta nell'insenatura della Bantry Bay. Per chi abbia seguito fin qui l'itinerario proposto, è la prima località di qualche rilievo sulla costa occidentale irlandese, direttamente rivolta all'oceano Atlantico. Annuncia l'abitato il verde attorno a Bantry House.
  • Si prosegue costeggiando a tratti la baia di Bantry, con vista su Whiddy Island.

  • Km 134 - Glengarriff
  • Località di soggiorno, uona base per l'esplorazione della zona. Il clima è particolarmente mite, con una temperatura media annuale di 11°C, favorendo il rigoglio della vegetazione e rendendo piacevoli - oltre che la vela, la pesca e il golf - perfino i bagni nell'oceano. Per la strada N572 ci si può avviare a compiere il periplo della Beara Peninsula, ciò che porta ad allungare il percorso di circa un centinaio di chilometri. Dal porto di Glengarriff si può raggiungere la vicina Ilnacullin. Vi si trovano notevoli giardini di vegetazione esotica, realizzati tra il 1910 e 1913 dal paesaggista Harold Peto per gli Annan Bryce allora proprietari.
  • Passata Glengarriff si sale alti sul mare per la cosidetta Tunnel Road - più avanti infatti, un traforo attraversa le Caha Mountains - in paesaggio selvatico e suggestivo; a destra è il Knockboy 705 m. Al valico si passa nella valle dello Sheen, entrando nella contea di Kerry.
  • Ridiscesi fra altre gallerie, si oltrepassa su un lungo ponte del 1934 l'estuario del Kenmare, insenatura lunga e profonda al punto da chiamarla "fiume" Kenmare River - ricca di buoni ancoraggi per i velisti.

  • Km 161 - Kenmare
  • Crocevia al termine del Kenmare River. Piacevole localià di soggiorno (pesca, escursionismo, equitazione, golf), ha ormai netta vocazione turistica, e un clima complessivamente più cosmopolita che nella media della provincia irlandese. Fondato nel 1670, l'insediamento conserva la planimetria urbana a X conferitagli nel 1775: scesi per Henry Street, si raggiunge The Square, il triangolo a verde definito dalle due braccia settentrionali dell'impianto. Che la foce del Kenmare fosse abitata in tempi ben più remoti è testimoniato dalle quindici pietre regolarmente disposte del cosidetto Druid's Circle, raggiungibile per una traversa alla sinistra di The Square. Tradizione locale di origini ottocentesche è la produzione di pizzo, radicata nel lavoro che le suore del convento locale richiedevano alle giovani indigenti cui davano assistenza in tempo di carestia; un negozio d'oggi è al 27 di Henry Street.
  • Si lascia la strada N71 - che proseguirebbe per (32 km) Killarney, imboccando invece la N70 alla sponda settentrionale del Kenmare River. Si prende così a percorrere il celebre Ring of Kerry, itinerario stradale segnalato per circa 200 km attorno alla penisola di Iveragh. L'anello (ring) si chiude via Killarney e il suo parco nazionale. La N71 per Killarney invece - un ottimo lavoro di genio civile - sale tagliando la penisola di Iveragh, tra montagne brulle in ambiente solenne e desolato. Al valico ()Moll's Gap, si può imboccare a sinistra la R568 che perde quota in direzione di Sneem. La strada principale scende invece a destra per la molto più verdeggiante Vale of Killarney; a sinistra si spalanca il bellissimo panorama sull'Upper Lake, che presto si raggiungerà, e sul retrostante Gap of Dunloe. Si prosegue poi a costeggiare il Muckross Lake e il successivo Lough Leane, fino ad avvicinare Killarney. Il vecchio tracciato della strada per Killarney usciva dalla Square di Kenmare sul prolungamento di Henry Street; abbandonato, è ora un impegnativo percorso per camminatori, parte della più ampia Kerry Way - corrispettivo escursionistico del Ring of Kerry - i cui segnali neri con frecce gialle seguono per circa 200 km il periplo della penisola di Iveragh. Sentieri e sterrati segnalati corrono in generale più elevati del percorso automobilistico, facendo scoprire panorami eccezionali; si tratta tuttavia di un'alternativa che può presentare serie difficoltà. Questo tratto della Kerry Way, in particolare, valica due passi, avviandosi verso la Torc Waterfall a 7 km da Killarney.

  • Km 184 - Parknasilla
  • La località, molto rinomata per il soggiorno estivo, consiste in realtà di un grande albergo in stile vittoriano, del suo campo da golf e di possedimenti attraversati da sentieri. Il bosco - già parte della tenuta di Charles Graves (1812-1899), vescovo di Limerick - è solcato da una rete di canali di acqua salata.
  • Sneem, grazioso villaggio, oggi a vocazione turistica, in buona cornice di montagne; la più elevata di queste è il Mullaghanattin m 772.
  • Castlecove. Una strada a destra può condurre in 3 km allo Staigue Fort, castelliere del diametro di 34,5 m, di difficile datazione: risale forse ai primi secoli dell'era volgare. Le sue mura, solo parzialmente ricostruite nell'800, restano le meglio conservate del genere nell'isola; in origine erano alte 5,5 m.
  • Dopo aver percorso un tratto all'interno, si aprono panorami costieri che spaziano fino alla penisola di Beara. Nei pressi di Caherdaniel, si trovano indicazioni sulla si - penistra per il Derrynane National Park, sotto protezione non tanto per i pregi ambientali - pur non secondari - quanto per ragioni storiche. In magnifica posizione tra monte, spiaggia e oceano sulla Derrynane Bay, un'area vincolata di 121 ettari circonda Derrynane House, ereditata nel 1825 da O'Connell "The Liberator". L'edificio, era sorto attorno al 1702, è oggi di pertinenza statale, conserva materiale dello storico proprietario. Con la bassa marea si può raggiungere a piedi Abbey Island dove rimangono rovine di un'abbazia fondata nel sec. VI.

  • Km 224 - Watervill
  • Località di soggiorno e di pesca tra il mare e il Lough Currane. Il lago è disseminato di isolette, una delle quali (Church Island) conserva rovine di edifici paleocristiani dei sec. VI e XII.
  • Mentre si percorre la piana agricola a nord di Waterville, si incontra a sinistra la strada R565 per (13 km) il villaggio peschereccio di Portmagee, base di escursioni in barca per le Skellig Rocks
  • .
  • Km 239 - Caherciveen
  • Insediamento agricolo, luogo di nascita di Daniel O'Connell; la sua casa natale si trova dopo l'abitato, alla sinistra di un ponte gettato sul fiume Carhan.
  • Si corre in una valle stretta tra rilievi tondeggianti: a sinistra il Knocknadobar 688 m, a destra il Coomacarrea 772 m. Si ritorna sul mare in un punto notevolmente panoramico verso l'opposta penisola di Dingle, al di là della base omonima.
  • Glenbeigh, villaggio di pesca (salmone, trote) sul fiume Caragh, ormai a spiccato carattere turistico.

  • Km 280 - Killorglin
  • Tradizionale porto di pesca (salmone) e mercato di bestiame (capre; fiera in agosto). Vi rimangono, sul corso del Laune, le rovine di un castello già dei Templari, quindi dei Fitzgerald. A destra, strada R562 per (21 km) Killarney
  • Castlemaine. Si attraversa il corso del Maine, passando nell'entroterra della lunga e bellissima Dingle Peninsula; di questa si può scegliere di percorrere la costa e raggiungere il capoluogo, svoltando a sinistra nella strada R561. L'itinerario principale prosegue invece aggirando le Slieve Mish Mountains 851 m, ossatura della penisola di Dingle.

  • Km 306 - Tralee
  • Centro principale della contea di Kerry. i segue ora la strada N69, che corre nell'entroterra tra la piana e le pendici delle Stack Mountains 354 m.

  • Km 333 - Listowel
  • Accanto a The Square - la piazza principale, dove la chiesa sconsacrata di St.John ospita l'ufficio turistico - resti di un castello medievale. A sinistra, la strada R553 può condurre a (14 km) Ballybunnion.
    Ballybunnion, piccolo e frequentato centro di villeggiatura marina, si trova in buon scenario tra coste rocciose e lunghe spiagge (4 km); sul promontorio che le divide, rovine di un castello medievale.
  • Tarbert, presso una grossa centrale termoelettrica. Quella che si presenta come un'insenatura è invece il vasto estuario dello Shannon (River Shannon, il maggiore fiume irlandese), perfetta opportunità d'acque profonde e protette per itrasporti marittimi atlantici. Quasi di fronte a Tarbert, all'opposto litorale, è il terminale marittimo di Moneypoint, tra i più moderni d'Europa per l'imbarco di carbone.
  • Si entra nella contea di Limerick.
  • Giln, villaggio di antica fondazione, per sette secoli sede di un ramo dei Fitzgerald. Lo precede, presso la strada, il GLIN CASTLE, residenza del primo '800, più tardi rielaborata in stile neogotico; all'interno, arredi e dipindi irlandesi settecenteschi; la visita si limita talvolta ai pur interessanti giardini.
  • Foynes, con importanti stabilimenti per la lavorazione di alluminio. Negli anni precedenti la seconda guerra mondiale, le acque di Foynes servirono da scalo europeo per i primi regolari voli di linea transatlantici, diretti in Canada a Terranova o nel New Brunswick. La storia dei giganteschi idrovolanti Boeing, Short e Vought-Sikorsky è ripercorsa nel "Foynes Flying Boat Museum" ospitato negli edifici a terra dello scalo.

  • Km 381 - Askeaton
  • ... che il nuovo percorso della N69 lascia sulla destra. Al centro dell'abitato, un isolotto sul corso del Deel mantiene le interessanti quanto scenografiche rovine del Desmond Castle, fondato nel 1199, quattro secoli più tardi residenza dell'ultimo grande conte di Desmond, Gerald Fitzgerald; davvero notevoli sono i resti dell'edificio residenziale, mentre il resto del complesso è malridotto. Seguendo il fiume fino ai pressi della N69, si raggiunge ciò che rimane di un ampio Franciscan Friary, monastero francescano fondato nel 1389, con chiostro quattrocentesco; vi fu sepolto James Fitzgerald quattordicesimo conte di Desmond.
  • A destra, più bivi in direzione della non lontana Adare

  • Km 409 - Limerick
  • Importante centro portuale e industriale all'estuario dello Shannon.



    Visualizzazione ingrandita della mappa


    fonte Touring Club Italiano - Guide d'Europa
      
      
    cerca in dormirlanda o nel web
    Ricerca personalizzata
    Tour di 10 giorni Organizzare il Viaggio News Irlanda - Eventi Culturali e Sportivi Archivio Eventi Informazioni utili Come raggiungere l'Irlanda Guidare in Irlanda Noleggiare l'auto Cucina irlandese Tipologia di Alloggio Racconti di viaggio Heritage Towns - Città Patrimonio Storico Castelli in Irlanda Castelli in Irlanda del nord Le Contee



    Da non perdere in Irlanda
    PER SAPERNE DI PIU' CLICCA SULLE LOCALITA'